Coach Calhoun si ritira!

Dice basta uno degli allenatori di college basket storici, Jim Calhoun, per 26 anni coach di University of Connecticut.

Ha condotto gli Huskies a 3 titoli NCAA, 4 Final Four, ha vinto 7 volte il Torneo della Big East, una delle Conference più dure della Division I e, seppur questo non rientri in ambiti sportivi, è sopravvissuto per ben tre volte al cancro.

Il record da allenatore di Division I recita 618–233 (.726) con UConn, mentre quello di Division II, con Northeastern (dove allenò dal 1972 all’86), è 245-138. Il record al Torneo NCAA è invece 50-19 (.725). Numeri da capogiro.

E’ stato introdotto, nel 2005, nella Basketball Hall of Fame.

Il primo titolo è datato 1999, anno in cui la sua squadra, guidata da Rip Hamilton, sconfisse la Duke di coach K (e che vantava in quintetto futuri giocatori NBA Battier, Brand, Maggette e Langdon, visto in Italia a Treviso e decisivo nel CSKA di Messina) 77-74.

Jim Calhoun dopo il taglio dell’ennesima retina

Il secondo taglio della retina avviene nel 2004, dove gli Huskies dominarono il Torneo con in quintetto Ben Gordon ed Emeka Okafor, avendo ragione di Georgia Tech in finale per 82-73.
L’ultimo titolo risale al 2011 ed è targato Kemba Walker, con gli Huskies vittoriosi su Butler in finale per 53 a 41.

Il ritiro, che avviene all’età di 70 anni, arriva dopo i continui problemi di salute (dal cancro al recente problema all’anca, passando per quello alla spina dorsale che gli ha fatto saltare qualche partita l’anno appena trascorso) e le polemiche dovute alle voci riguardanti i problemi di recruiting (secondo molti fatta in modo illecito) e alla rigidità del College verso i giocatori sotto l’aspetto accademico, causa che impedirà a UConn di partecipare alla postseason (Torneo della BigEast più Torneo NCAA) nel 2013.

Con coach Calhoun UConn è diventato l’Ateneo con uno dei programmi più interessanti della Nazione, tant’è vero che i risultati e i giocatori reclutati sono stati di primissimo livello negli ultimi 20 anni. La panchina è affidata a Kevin Ollie, che ha giocato per UConn dal 91 al 95 ed era assistente dell’Hall of Famer dal 2010.

@MarcoFacchetti